.
Annunci online

abbonamento

La Cina e il sorpasso degli Stati Uniti


 

L’OCSE ha pubblicato la scorsa settimana i dati economici relativi ai 30 paesi membri.

Si parla di una crescita mondiale negativa che tra il 2009 e il 2010 brucerà il 3% della ricchezza mondiale, costringendoci a tornare ai livelli del 2005.
A patire maggiormente sono i paesi ricchi, che arrancano nella ripresa. Tra le righe emerge una critica nei confronti di paesi come gli Stati Uniti che continuano ad avere un atteggiamento eccessivamente ottimista rispetto alla ripresa. Meglio l’attitudine ‘pessimista’ dell’Irlanda, Regno Unito e paesi scandinavi, che invece hanno ristrutturato l’economia su previsioni di crescita negativa pluriennale.

Chi invece, a detta dell’OCSE, sta già uscendo dal tunnel della recessione sono le economie emergenti. In testa c’è la Cina, che nel 2009 crescerà del 7.7%: una performance economica che continua a sbalordire economisti e analisti. E l’OCSE conferma la fondatezza dei timori di molti occidentali: la terza economia mondiale alla fine di questa recessione rimpiazzerà la prima, quella statunitense.
continua


sfoglia giugno        settembre
Chi sono

Mi chiamo Loretta Napoleoni e ho deciso di aprire un blog per condividere i miei articoli e le mie opinioni con la rete.

leggi tutta la biografia
Gli altri libri

Tutti i libri
Prossimi appuntamenti
Archivio


Blog letto1 volte
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom