.
Annunci online

abbonamento

Davos [articolo da il caffè]


Quest’anno i personaggi di spicco a Davos non provengono dal mondo dello spettacolo - come dimenticare agli inizi del 2000 la presenza di Sharon Stone - ne’ dall’alta finanza - un settore che per anni ha dominato la scena di questo villaggio alpino - ma dai luoghi di culto religioso dove negli ultimi 14 mesi la gente ha cercato conforto e protezione dalla crisi economica. A chiudere la tre giorni sull’economia e le sorti del mondo sara’ infatti Rowan Williams, l’arcivescovo di Canterbury. Ed e’ molto probabile che il suo discorso riprendera’ temi gia’ toccati dall’enciclica del Papa, Caritas in Veritatae.
Tema del quarantesimo incontro del World Economic Forum Annual sara’: migliorare le condizioni del mondo: ripensamenti, ristrutturazione e ricostruzione. Titolo sufficientemente vago per farci entrare i sei sottotemi: come rafforzare il sistema di sicurezza sociale, assicurare un’economia sostenibile, rafforzare la sicurezza, creare una struttura di valori etici e costruire istituzioni che funzionano.
A quanto pare ad aiutare gli organizzatori del forum a formulare quale argomento il rapporto tra etica ed economia e’ stata un’indagine condotta su facebook, alla quale hanno partecipato 130.000 iscritti provenienti dai paesi del G20. I risultati erano del tutto prevedibili: soltanto un quarto degli intervistati crede che le grandi multinazionali seguano un codice di comportamento etico negli affari.
continua


Rinascimento Politico


Quella appena iniziata sarà una lunga battaglia, come sempre accade per le  lotte politiche importanti, quelle che vogliono contribuire a cambiare il destino delle nazioni, salvandole da catastrofe civili incombenti.
Anche la nostra campagna e’ appena cominciata. Ed e’ bene ricordare che l’obiettivo di quest’iniziativa, nata dal basso, da un network sociale cibernetico, facebook, non era necessariamente quello di conquistare la Presidenza del Lazio, ne’ tanto meno quello di aggiungere nomi e volti nuovi alla lista dei politici di professione, ma di usare le elezioni amministrative per riproporre i temi della crisi della democrazia e rilanciare la Politica come partecipazione dei cittadini e difesa dei loro diritti individuali e collettivi. Per ricordare ai cittadini/elettori che questi diritti esistono e pretendere dai politici che li rispettino.

La politica siamo noi, i cittadini/elettori cui dovrebbe appartenere la sovranità, ed andare a votare non serve a nulla quando ci si trova di fronte candidati unici, liste bloccate, apparati di partito sordi, programmi volutamente vaghi e spesso indistinguibili l’uno dall’altro.
continua


Intervista e rubrica su Internazionale...


Oggi vi segnalo l'intervista che Gabriele Caramellino mi ha fatto per NOVA Il Sole 24 Ore.
La potete leggere a questo indirizzo:

Voglio inoltre comunicare ufficialmente ai miei lettori che la rubrica "Pensiero laterale" che tenevo su Internazionale è stata sospesa.

A tutti i miei sostenitori che su facebook hanno aperto il gruppo
RIDATECI LA RUBRICA DI LORETTA NAPOLEONI SU INTERNAZIONALE 
anticipo che da questa settimana sarà pubblicata da Il Venerdì de la Repubblica.

Un saluto.

Loretta


sfoglia dicembre        febbraio
Chi sono

Mi chiamo Loretta Napoleoni e ho deciso di aprire un blog per condividere i miei articoli e le mie opinioni con la rete.

leggi tutta la biografia
Gli altri libri

Tutti i libri
Prossimi appuntamenti
Archivio


Blog letto1 volte
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom