.
Annunci online

abbonamento

Loretta Napoleoni "Snapshots from a rogue world"


Pubblico questo video con un'intervista in inglese, sottotitolata in italiano, che ha realizzato Alessandro Cozzuto del Dipartimento Virtuale di Studi Politici e Sociali. 



Dot 2.0, Virtual Department of Political and Social Studies, http://www.dotduepuntozero.org
proudly presents the interview which Loretta Napoleoni, economist, political analyst and author of best-sellers like "Terror incorporated" and "Rogue economics", kindly gave to Dot 2.0 in Turin, February 2010. Among the several issues discussed, the borders between legal and illegal economies, the Italian politics, the role of the web and some suggestions to young people with an innovative spirit..

Un saluto, Loretta.



Rispondo a qualche domanda che mi avete lasciato



Intanto grazie a tutti, per i commenti, le mail, le recensioni che mi avete fatto e per la partecipazione.

In questo momento sono in partenza per la Cina.

Sarò in Italia in occasione della fiera del libro di Torino, per chi dovesse passare da quelle parti.

Mi avete rivolto tante domande via mail e nei commenti. Provo a raccoglierne un po' e a dare una risposta qui, perché forse sono interessanti per tutti.

[Foto: Loretta sulla terrazza di un hotel di Madrid, tratta da Publico.es]


1) TRISTAN TZARA, Giulietta, Barbara (nei commenti di .mau.) e anche altri mi chiedono:
Come mai hai scritto il libro in Italiano questa volta?
 
Ho scritto due romanzi in italiano prima di scrivere saggi in inglese. Perche' ho scritto in inglese? Perche' in Italiano non riuscivo a trovare un editore decente. Il primo libro me l'ha pubblicato il Ventaglio lo stesso che ha pubblicato il primo libro di Moccia. Era un piccolo editore che aiutava I giovani ma la distribuzione era pietosa.
Poi quando studiavo negli Stati Uniti ho conosciuto Tom Wolfe, sono andata a una sua presentazione e ci siamo messi a chiacchierare. Mi ha invitato a prendere il te' con lui e cosi ci siamo messi a chiacchierare. Fu lui a dirmi di non scrivere in italiano ma di scrivere in inglese, mi disse in Italia se non sei amica di qualcuno importante nessuno ti pubblica. E cosi' seguii I'll suo consiglio.
E' stato bello scrivere di nuovo nella mia lingua, e devo dire che ero un po' intimidita da questo. Adesso mi piacerebbe scrivere un romanzo storico-politico in italiano. 

2) Luca Lupo scrive:
Cara Loretta, non ho ancora letto i tuoi libri - mi riprometto di farlo al più presto - ma sono rimasto colpito dalla lucidità, dalla chiarezza e dalla onestà delle tue analisi in testi e interviste che ho trovato in rete. Con il tuo lavoro contribuisci a chiarire una realtà che da tempo era sotto gli occhi di chiunque non si rifiutasse di vederla, ben nascosta dalla sua evidenza plateale. Nella tua biografia fai riferimento alle tue collaborazioni per "numerosi esecutivi occidentali" ; vorrei chiederti: cosa ne pensano i tuoi committenti delle tue posizioni e delle tue analisi? Qual è il loro grado di permeabilità e sensibilità alla tua denuncia? C'è una qualche consapevolezza di corresponsabilità da parte loro per la mostruosa situazione in cui ci troviamo? Buon Lavoro e grazie, Luca Lupo, Cosenza

Caro Luca,
Che dirti? Io sono sicura che le organizzazioni per cui faccio consulenza sono al corrente di cosa succede, molte me lo fanno capire. Poi pero'
continua


sfoglia febbraio        aprile
Chi sono

Mi chiamo Loretta Napoleoni e ho deciso di aprire un blog per condividere i miei articoli e le mie opinioni con la rete.

leggi tutta la biografia
Gli altri libri

Tutti i libri
Prossimi appuntamenti
Archivio


Blog letto1 volte
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom